Oct 18, 2021 • 4M

Il demo day del batch 28 di 500 Startups (ora 500 Global)

Che è sempre stato considerato tra i migliori al mondo, secondo solo a YC. Ma diciamo che non è andata benissimo.

4
1
 
1.0×
0:00
-4:14
Open in playerListen on);
Episode details
1 comment

Qualche settimana fa c'è stato il demo day del batch 28 di 500 Startups (che ora si chiama 500 Global, ve ne parlo sotto).

Diciamo che non è andata benissimo.

Veloce intro: 500 Startups è un acceleratore attivo dal 2010 e focalizzato su startup early-stage. Partito dalla Silicon Valley, oggi ha programmi in tutto il mondo, avendo supportato 2500+ startup fondate da 6000+ imprenditori in 78 Paesi del mondo.

Il demo day è stato l’evento finale del 28° batch del 500 Startups Flagship Accelerator: il programma storico che prevede formazione, mentoring, accesso al network e $150K di investimento in cambio del 6% circa della startup. Il percorso ha un costo di $37,500 che vengono scalati dall’investimento (insomma alla fine di cash vi danno $112,500).

Qui sotto trovate il commento video al demo day, mentre all'inizio del post trovate la versione solo audio.

I numeri del demo day (abbastanza bassini)

3° demo day online,

3 minuti a pitch,

16 startup in totale che hanno presentato - potete vederle qui,

9 startup dagli Stati Uniti (il nostro target di riferimento), di cui solo una in Bay Area, a Oakland,

5 settori presentati: Health, Consumer, SaaS, Fintech, Blockchain,

37% black founders,

28% Asian founders,

20% female founders,

300 investitori presenti,

7000 views della registrazione del demo day su YouTube.

B28 Demo Day

Quanti incontri e quanti investimenti abbiamo fatto con Lombardstreet Ventures?

Zero.

Sia zero incontri che - ovviamente - zero investimenti.

Addirittura abbiamo messo zero "maybe", erano tutti "no": quando seguiamo un demo day prendiamo appunti su un file excel condiviso dove sulle righe ci sono le startup che presentano e su tre colonne mettiamo i nostri appunti e le nostre considerazioni, che devono riassumersi alla fine in Yes, No oppure Maybe. Yes per le startup che vogliamo incontrare per un approfondimento, Maybe per quelle che hanno qualcosa di interessante ma vogliamo fare un po' di ricerca prima di proporre un appuntamento, No per quelle che proprio non ci interessano.

A questo demo day di 500 abbiamo messo tutti No, nessun Yes e nessun Maybe, prima volta nella storia di Lombardstreet Ventures probabilmente.

Per darvi un termine di paragone: al demo day scorso del batch 27, a febbraio 2021, c'erano 29 startup e ne abbiamo incontrate 11 (anche se poi abbiamo fatto 0 investimenti).

Considerazioni sparse sul demo day

1) Male male male

Davvero molto male.

Il demo day di 500 è sempre stato considerato tra i migliori al mondo, secondo solo a YC.

Questo demo day invece è stato davvero una grande delusione: in termini di numeri, di qualità e di presentazioni.

2) 5 settori sono davvero pochini

A questo demo day c'erano solo 5 macro-settori presentati: Health, Consumer, SaaS, Fintech, Blockchain

Niente Deep Tech, Space, Food.

E onestamente anche all'interno dei 5 settori si spaziava pochissimo.

3) Forse YC ha fatto piazza pulita?

Un'ipotesi che abbiamo fatto sul perché di questa disfatta è che YC abbia accentrato tutte le startup di alta qualità nel proprio super-batch (di oltre 400 startup), non lasciando più nulla di interessante a 500.

Però boh, rispetto a tutte le startup del mondo le 400 di YC sono comunque un gruppetto, considerando tra l'altro che 500 investe in qualunque legal entity in giro per il mondo, mentre YC investe quasi solo in US C Corp (a parte Canada, Singapore e Caymans).

4) O forse è un momento di transizione?

500 Startups sta cambiando, ora tra l'altro, da poco, si chiama 500 Global. Sotto ve ne parlo più nel dettaglio.

Che questo sia stato un demo day "di passaggio" tra i due modelli, e quindi un po' sacrificato?

Oppure che sia proprio questo il nuovo modello di demo day? (Speriamo di no!)

500 Startups diventa 500 Global

Il giorno prima del demo day, con un timing piuttosto strano, 500 Startups ha comunicato che sarebbe diventato 500 Global:

Dal loro sito:

500 Global is a venture capital firm with more than $1.8 billion¹ in assets under management that invests early in founders building fast-growing technology companies. We focus on markets where technology, innovation, and capital can unlock long-term value and drive economic growth.

Cosa cambia, concretamente?

  • Il focus sarà spostato fortemente sulla dimensione Global, appunto. Mentre qualche anno fa 500 aveva addirittura 2 location in Silicon Valley (una a Mountain View e una a San Francisco), oggi il target è diventato mondiale.

  • [Corollario del punto sopra] 500 Global farà ancora più partnership con governi e fondi locali in giro per il mondo (soprattutto in Asia storicamente) per finanziare i progetti dei vari territori. Per esempio ha appena comunicato il lancio dell'Alberta Accelerator by 500. Lavorare coi governi è un buon business (Plug and Play lo fa da tanti anni, e anche 500 lo faceva già), e forse ora più che mai è una mossa strategica, sia per lo spostamento di tutto online, sia per la crescita massiva di YC a cui ormai 500 non riesce a tenere testa.

  • I batch non saranno più organizzati di tre mesi in tre mesi e le candidature non avranno più una scadenza: le startup potranno candidarsi sempre e verranno accettate on a rolling basis, per poi presentare quando saranno pronte.

  • 500 Global ha lanciato un fondo da $140M, il loro più grande fondo ad oggi, che porta i loro asset under management a $1.8B.

  • Gli investimenti si sposteranno oltre la fase seed sempre di più verso later stage, dalle loro parù

  • ole: We have also evolved our investment strategy and expanded our scope beyond the accelerator and seed stage to include the later stages of a company’s growth.

facebook_post-1200x630

Appronfondimenti e link


Per concludere, il mio commento a questo demo day riassunto in una gif: